• Inizia da qui
  • Email Marketing per hotel: come scrivere contenuti efficaci con esempi pratici
Lara Samaha
Lara Samaha

Email Marketing per hotel: come scrivere contenuti efficaci con esempi pratici

La disintermediazione passa anche (e soprattutto) dalla gestione dei contatti email

Email marketing. Due Parole che sembrano difficili ma facciamole semplici. Per me descrivono il rapporto delicato one to one tra due entità: nel nostro caso il tuo hotel e l’ospite.

Nelle mie strategie l’email è tra gli strumenti più performanti in termini di conversione degli utenti rispetto agli altri canali di web marketing.

E voglio dimostrarti perchè.

Il caso.

Oggi ho parlato con Paolo, albergatore marchigiano che mi ha chiesto consulenza per i contenuti per stimolare il riacquisto dei suoi clienti storici.

Obiettivo primario Disintermediare dalle OTA (online travel agency).

E allora quale migliore occasione per raccontare anche a te il mio personale punto di vista sui contenuti email?

 

Già te lo dico: è un argomento vastissimo e un singolo articolo non sarà esaustivo.

Email Marketing per hotel_ esempi pratici

Email marketing per hotel: ecco di cosa parleremo

Come fa un albergo a fatturare di più?

Un’azienda alberghiera ha due modi per fatturare di più:

– acquisire nuovi clienti;

stimolare il riacquisto da un cliente storico.

E fin qui non abbiamo detto nulla di nuovo.

Sono persone che appartengono a due target diversi e ben distinti: per questo motivo dobbiamo utilizzare un approccio diverso per comunicare con loro ( e per vendere a loro).

I CLIENTI STORICI: cosa scrivo per catturare la loro attenzione?

UN PUBBLICO mi conosce bene, sceglie me più e più volte.

Sceglie me tra tanti.

Sceglie il mio albergo nonostante gli altri disponibili.

A questo pubblico storico che posso raccontare?!

Posso creare una sequenza email che gli dia degli aggiornamenti sul mio albergo (sui lavori che sto facendo, sui membri del team) e anche sugli eventi e sulle attività che probabilmente in questo ultimo soggiorno non è riuscito a fare, ma potrebbe fare al prossimo.

Qui gioca tanto il tono di voce, il modo in cui lo racconti. 

Come quando l’ospite viene a chiedere informazioni in reception. 

E’ li che lo fai sentire a casa ed è forse uno dei motivi per cui torna da te.

 

Parola d’ordine: restiamo in contatto!
 

Restare in contatto nel tempo ha grandi benefici non sempre ben misurabili e tracciabili:

  • SE RITORNA, MAGARI LO FA DA TE. Ci permette di essere un’opzione nel momento in cui il tuo contatto tornerà nella tua destinazione di pensare al tuo hotel direttamente!
  • PASSAPAROLA. Di essere un suggerimento quando parlerà con un amico per consigliarli l’albergo in cui ha soggiornato e si è trovato bene. ( Benedetto Passaparola. Quanti ospiti hai che sono arrivati lì perché suggeriti da un amico?)
  • CON GARBO. Se continui a mandare le mail ad un indirizzo è perché probabilmente quel contatto ha piacere a ricevere tue comunicazioni. Non abusare di questo privilegio.
Stai mandando tante mail, ma nessuno ti risponde?
Forse, stai sbagliando qualcosa

NUOVI CLIENTI: email utili, pratiche ed esaustive.

E invece ad un pubblico che ancora non mi conosce, cosa posso scrivere?

Facciamo il caso di una sequenza email post acquisto.

Bene, il contatto ha appena prenotato e ha senso pensare ad una serie di email.

Se sei un hotel per vacanze, puoi pensare di raccontare le info utili ai tuoi futuri ospiti. (es. per i family hotel, mandare una lista di supermercati nei dintorni, le farmacie più vicine o anche di tutte le spiagge più belle, ma sconosciute).

Se hai un bike hotel, puoi preparare qualche percorso da proporre a chi ancora non conosce la tua zona. Oppure puoi inviare un elenco di officine nei dintorni che si occupano di sistemare le bici di un certo livello.

Il senso di queste email è lavorare sull’emozione della vacanza ( se sei un family hotel ad esempio): il tuo contatto si lega a te perché gli dai dei suggerimenti non banali, utili a sfruttare al massimo il tempo a disposizione lì nella tua destinazione: BINGO!

 

Parola chiave: emozione!
Non sai mai cosa scrivere nella mail che mandi ai tuoi clienti?!
Forse, stai sbagliando qualcosa

Consigli chiavi in mano per l'email marketing efficace

Mi rendo conto che creare una strategia di email marketing efficace sembri difficile e complicato, ma nella realtà dei fatti basta seguire poche regole per iniziare a vedere i primi risultati.

Ecco qui i miei consigli super pratici :

  • prima di scrivere, segmenta il pubblico a cui ti rivolgi e mettiti nei suoi panni. Pensa ad ogni tipologia di destinatario e immagina a cosa potrebbe essere interessato;
  • tieni ben distinte le comunicazioni per:
    • chi ha lasciato i suoi dati , ma non ha comprato
    • chi ha acquistato,
    • chi ha riacquistato più volte
  • Il timing delle email è fondamentale. Vale sempre il principio della costanza nelle comunicazioni. Meglio poche ma buone;
  • Attenzione al pre-acquisto ( con contenuti utili per il soggiorno ) e al post- acquisto ( richiesta di recensione ).

 

 

E tu? Scrivi ai tuoi clienti? Segmenti le tue liste?

 

 

Pensi che l'email marketing sia solo SPAM?!
Forse, stai sbagliando qualcosa
lista mail

Come creare una lista mail

Una guida veloce e semplice per costruire la strategia di email marketing , partendo da una lista email funzionale.

Lascia un commento