Stai spendendo fior di soldi in pubblicità online e non vedi risultati concreti?

Vuoi iniziare a guadagnare davvero con l’online? 

Lara Samaha
Lara Samaha

Come fare pubblicità online gratis: cura la reputazione

Il passaparola come strumento per raggiungere nuovi clienti e la corretta gestione delle recensioni per acquisirli.

Si può fare pubblicità online GRATIS.

E’ un tipo  di pubblicità che spesso si sottovaluta, proprio perché è gratuita.

In questo articolo voglio spiegare per bene, perché il passaparola o meglio la reputazione digitale  è uno strumento indispensabile per il successo di tutte le attività di promozione online.

Oggi andiamo a scoprire perché è così importante creare   la reputazione digitale  aziendale, partendo dalla gestione delle recensioni.

Quali sono le regole per rispondere in maniera corretta ai vari commenti online, anche quelli più cattivelli.

Vedremo anche come incentivare il meccanismo del passaparola: con i micro influencer.

Dai, iniziamo subito.

Come fare pubblicità online gratis: cura la reputazione

Fare pubblicità su Facebook: funziona davvero? Sei aspetti fondamentali da NON sottovalutare

Reputazione online: cos’è?

La digital reputation o web reputation è tutto quello che online compone la percezione che gli utenti hanno del tuo brand.

Questa percezione si crea da ciò che viene detto e condiviso sul web.

Contenuti, post, commenti degli utenti, valutazioni dei tuoi clienti e condivisioni.

Le persone interessate ad un brand, prima di acquistare, fanno delle indagini online, leggono opinioni, visitano le pagine social aziendali, chiedono informazioni su forum tematici.

In altre parole, cercano di creare nella loro mente un giudizio sull’azienda che , in quel momento, ha colpito la loro attenzione.

Gestire la propria reputazione online vuol dire conoscere ( e padroneggiare) le dinamiche di creazione e diffusione dei contenuti online del proprio brand.

Come è possibile farlo? Tramite un’analisi del traffico online , in particola modo tramite un’analisi social.

 

Reputazione online: perché è cosi importante

Cosa dicono del mio brand sui social?

Che dice il web quando parla del mio brand?

Devi scoprire come ti percepisce il pubblico.

Concetto BASE: l’opinione che il pubblico ha del tuo brand si basa sulla fiducia che trasmetti.

La fiducia può essere dimostrata anche ( e soprattutto ) grazie all’opinione delle persone che già ti conoscono.

Ecco come diventa importante per un’azienda avere una web reputation SUPER.

Pensaci un pò…

L’utente per compiere un’azione, che sia l’acquisto di un prodotto o di un servizio, ha bisogno di fidarsi.

Quante volte hai comprato in un negozio che ti era stato caldamente suggerito da un amico?

Hai mai fatto caso a quanto ci affidiamo al parere di un conoscente per decidere a quale avvocato, dentista o architetto, rivolgerci?

Ancora, quando decidi di organizzare una vacanza, cosa fai , subito dopo aver deciso la meta?

Te lo dico io, perché lo faccio anche io: controlli le recensioni di hotel, ristoranti e attività legate a questo settore.

La web reputation è esattamente questo: la valutazione analitica dell’insieme di tutte le informazioni presenti sul web, su Google e sui social.

Una sorta di passaparola all’ennesima potenza, con un raggio di azione che potenzialmente potrebbe arrivare ovunque.

Sia che si parli bene, sia che se ne parli male.

Diventa quindi fondamentale sapere gestire tutti i contenuti che parlano del tuo brand.

Stai spendendo i tuoi soldi online, senza risultati?
Forse, stai sbagliando qualcosa

Reputazione online: come rispondere correttamente alle recensioni + esempio pratico

La forma più comune di passaparola online è sicuramente la recensione.

La domanda sorge spontanea: come migliorare la reputazione online?

Esistono delle tecniche precise per rispondere correttamente alle recensioni degli utenti, soprattutto a quelle negative.

Ecco due regole semplici, da seguire sempre.

Prima regola: avere un atteggiamento proattivo e sempre pacato, soprattutto in risposta ad una critica, anche se espressa in modo non troppo elegante o se palesemente falsa.

Piuttosto cerca di cogliere il lato positivo o meglio costruttivo della frase, anche se si tratta di un’offesa.

Riconosci i tuoi punti migliorabili e mostra interesse a fare sempre meglio.

L’utente che legge la tua risposta rimarrà colpito dal tuo modo di interfacciarti con chi ha mancato di rispetto alla tua attività.

Seconda regola: non perdere MAI le staffe.

Non essere mai offensivo, sia nei contenuti che nella forma, non utilizzare il sarcasmo.

Per saper gestire il cliente insoddisfatto devi necessariamente raccogliere ed accogliere il feedback.

Cosa intendo?

Mostra interesse all’obiezione portata dal cliente e (fai attenzione a questo punto) ringrazia i commenti positivi della recensione.

Mostrati aperto al dialogo ed ad accogliere la critica, invitando nuovamente il cliente a tornare, per verificare che tutto sia stato sistemato secondo i suoi suggerimenti. Ma quest’ultima parte la riserviamo a quelle recensioni all’interno delle quali la critica è sincera ed onesta.

Se ad esempio un cliente del tuo ristorante lascia una recensione di questo tipo:

Location affascinante, porzioni abbondanti, il cameriere era distratto e sfuggiva lo sguardo, servizio discutibile e parcheggio inesistente

Potresti rispondere punto per punto in questo modo:

Ci fa molto piacere che abbiate apprezzato la location alla quale dedichiamo molta cura. Ci tengo a ringraziarvi anche per aver notato che, oltre alla qualità dei nostri prodotti selezionati provenienti solo da fornitori locali, le nostre porzioni sono adeguate perché riteniamo che la convivialità voglia anche dire uscire da un locale soddisfatti! Ci dispiace molto aver percepito insoddisfazione per il nostro servizio, il nostro staff è con noi da tanto tempo ed i ragazzi che lo compongono mettono tanta passione in quello che fanno. La sera in cui avete cenato nel nostro locale la sala era al completo, ma questa non è una motivazione valida per non coccolare adeguatamente i nostri clienti, per questo motivo vi invitiamo a tornare da noi per mostrarvi quanto ci teniamo a farvi sentire i benvenuti, magari anche durante la settimana, quando ci sono meno persone sedute a tavola. Per quanto riguarda il parcheggio, come accennavo poco fa, la sera in oggetto il locale era al completo e probabilmente il nostro ampio parcheggio era pieno, ma poco più avanti, circa 150 metri lungo la strada, sulla sinistra, c’è un altro parcheggio pubblico facilmente accessibile con posti sempre disponibili”.

Questo modo di rispondere fa percepire, all’utente che legge, la cortesia e la disponibilità al dialogo ed inoltre ti avrà permesso di mettere ancora di più in risalto i punti di forza che lo stesso cliente della recensione aveva lasciato trasparire.

Ricordiamoci che essere poco cortesi e disponibili con l’utente che ci lascia una critica, non ha mai un buon effetto su chi legge.

Altro aspetto importante è quello di abbattere le obiezioni dal vivo, in caso di attività in cui il contatto con il cliente è diretto.

Mi spiego meglio: se sei il proprietario di un ristorante, chiedi ai clienti com’è andata la serata, se sono stati a loro agio, se le proposte tra i dessert erano di loro gradimento.

Qualora ci fossero delle critiche, prova a risolverle istantaneamente, in maniera cordiale e proattiva.

Reputazione online: incentiva il passaparola

L’aumento della reputazione online avviene principalmente incentivando il passaparola.

Pensaci: quando è stata l’ultima volta in cui hai chiaccherato con un tuo cliente, per chiedere un parare o semplicemente per conoscere la sua opinione in merito ad un nuovo servizio\ prodotto?

Non ti nascondere dietro a scuse del tipo ” Non ho tempo!” oppure ” Non voglio disturbare!”.

Se il cliente si è trovato bene con il tuo servizio (o con il tuo prodotto), trova un modo per spingerlo a suggerire la tua attività ai suoi amici o conoscenti, in modo da trasformare quel cliente soddisfatto in un vero e proprio “influencer” per la sua cerchia di conoscenze, perché il passaparola è assolutamente la forma di pubblicità più efficace.

Ecco fatto: basta davvero poco per capire come aumentare la brand reputation. 

In caso tu non lo stia già facendo, organizzati per iniziare a farlo al più presto ed istruisci adeguatamente i tuoi collaboratori in merito.

Il meccanismo del passaparola è esponenziale, non si limita esclusivamente ad amici e parenti, ma può estendersi alle recensioni pubblicate online che potenzialmente possono essere viste da chiunque.

Quando parliamo di influencer spesso vengono in mente nomi blasonati e famosissimi, ma non necessariamente parliamo di Chiara Ferragni.

Si possono ingaggiare, allo scopo di entrare in contatto con il loro pubblico, micro influencer che hanno conquistato nel tempo la fiducia dei loro follower.

Il pubblico crede molto nelle opinioni degli influencer, siano essi blogger o influencer sui social media . Venire citati da loro spesso significa acquisire tanti nuovi clienti.

 

Come fare pubblicità online gratis: migliorare reputazione online + VIDEO spiegone

In questo articolo, ho evidenziato quanto sia importante fare un’analisi della propria presenza online, per capire come il nostro prodotto\ servizio viene percepito dal pubblico.

Questo aspetto è strettamente legato alla fiducia che il brand trasmette alle persone che ancora non lo conoscono.

Diventa essenziale, per avere una comunicazione web efficace , quindi avere una web reputation POWER.

La prima attività da fare è sicuramente quella di gestire le recensioni degli utenti e in questo articolo ti ho evidenziato due regole fondamentali per poter rispondere efficacemente: essere proattivi e mai offensivi.

Un’altra attività per migliorare la reputazione online ,consiste nell’ incentivare il passaparola, tramite gli influencer o micro influencer.

Di’ la verità: non avevi pensato che si potesse fare pubblicità online in questa maniera, vero?

Se non sai da dove partire, contattami,
studieremo insieme la soluzione migliore per te!
Pagina fb hotel

Cosa dovrebbe raccontare la pagina Facebook di un Hotel?

Pensi che creare una pagina Facebook per il tuo Hotel possa essere d’aiuto- ed è così- ma non sai da dove iniziare?

storytelling e aziendale 3 trucchi per gestire la tua presenza online

Storytelling e strategia aziendale: 3 trucchi per gestire la tua presenza online

Catturare l’interesse per arrivare a costruire un legame basato sulla fiducia